Come Investire in borsa? I momenti migliori

Come Investire in borsa

Nella vita quotidiana è normale vivere l’alternarsi di momenti tranquilli a momenti più intensi. Questo accade nel lavoro come nello studio e, in linea di massima, in tutto ciò che riguarda le nostre attività giornaliere.

Così succede anche per la Borsa: è infatti risaputo che il settore finanziario è sottoposto a frequenti oscillazioni dei titoli di mercato e che, di conseguenza, l’azionista si troverà a vivere momenti più o meno attivi.

Quando si decide di investire in Borsa, un modo per ottimizzare la propria strategia è quello di osservare attentamente gli andamenti di titoli e azioni, così da individuare i momenti in cui è meglio operare o meno, come del resto viene consigliato anche da molti portali dedicati al trading, vedi edilbroker.it.

In linea di massima ci sono delle accortezze che possono aiutare l’azionista nei sui investimenti. Andiamo quindi a vedere quali.

La mattina ha l’oro in bocca

Uno dei momenti migliori in cui operare nei mercati finanziari sembra essere la mattina. Nelle prime ore della giornata, la volatilità dei prezzi è generalmente elevata e un trader esperto saprà riconoscere i momenti giusti per operare e ottenerne profitto.

A metà giornata, intorno all’ora di pranzo, i prezzi dei titoli quotati in Borsa sono più stabili. In questo momento, chi è alle prime armi può effettuare transazioni economiche sicure: la volatilità è ridotta e il rendimento di conseguenza risulta più prevedibile.

Nel corso delle ultime ore del giorno, i prezzi degli strumenti finanziari subiscono un’ulteriore variazione in rialzo. Bisogna comunque tener presente che in questi momenti possono avvenire anche delle brusche inversioni di valori. Chi pratica il day trading è solito chiudere la propria posizione ma, confidando nella continuità dell’andamento nel giorno a venire, si potrebbe anche valutare di aprirne una.

I migliori giorni della settimana per vendere e comprare azioni

La teoria che vi siano giorni migliori di altri per operare in Borsa, non è mai stata confermata, tuttavia le persone sono solite iniziare un’attività al lunedì, giorno in cui comincia la settimana lavorativa.

Quello che alcune analisi di mercato hanno potuto constatare negli ultimi anni, è che c’è una tendenza a acquistare titoli nei primi giorni della settimana, soprattutto il lunedì, e venderli al venerdì. Sembra infatti che nel weekend i prezzi tendano a scendere vistosamente e che dunque il lunedì sia il giorno migliore per mettere in atto una buna strategia di compravendita.

Esistono mesi migliori di altri?

Durante l’anno i mercati finanziari sembrano avere dei forti rendimenti nei primi mesi invernali e estivi, mentre sembrano andare in ribasso a settembre.

Certo è vero che, con l’inizio del un nuovo anno, molti investitori tornano ad operare sui mercati azionari più agguerriti di prima, causando un aumento dei prezzi che però tende a scemare nel giro di poco tempo.

Se in linea generale i prezzi tendono a toccare il punto più negativo nel mese di settembre, una strategia da adottare potrebbe essere quella di entrare nel mercato azionario proprio in questo periodo, così da essere già piazzati per il rialzo di ottobre.

È comunque importante ricordare che questi sono solo consigli che potrebbero aiutare il trader a capire le dinamiche di mercato e ottimizzare così il proprio investimento. In questo mondo, solo l’esperienza può fare la vera differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *