Fideiussione assicurativa e bancaria, quale è la migliore?

fideiussione assicurativa e bancaria

Spesso quando ci si avvicina per la prima volta al “mondo” delle fideiussioni, ci si domanda quali siano le differenze tra una fideiussione assicurativa e una fideiussione bancaria, e se sia possibile affermare che la prima sia migliore della seconda o, viceversa, la seconda sia migliore della prima.

Il boom delle fideiussioni

Per poter rispondere al quesito di cui sopra, è bene ricordare che nel corso degli ultimi anni al classico ricorso al deposito cauzionale si è fortunatamente sostituito il ricorso alla fideiussione di tipo bancario o assicurativo, con l’istituto di credito (nel caso della fideiussione bancaria) o la compagnia di assicurazione (nel caso di fideiussione assicurativa) che si impegnano a garantire alla controparte (immaginiamo, nel caso di una fideiussione per affitto, il locatore) il versamento di quanto dovuto (nel nostro esempio, i canoni di locazione e le spese accessorie) in caso in cui il debitore principale non provveda, fino alla concorrenza di un importo prestabilito.

Peraltro, il ricorso alla fideiussione sembra essere agevolato da un ordinamento piuttosto morbido in tal senso, che rende legittimo il ricorso a tale contratto in numerosissime situazioni, aprendo di fatto interessanti margini per tutti coloro i quali desiderano sfruttare le potenzialità della fideiussione assicurativa o bancaria, al posto di altre soluzioni più tradizionali e meno ottimizzanti.

Fideiussione bancaria o assicurativa?

Tornando al quesito centrale del nostro focus, e parlando pertanto delle differenze sussistenti tra la fideiussione bancaria e la fideiussione assicurativa, possiamo sicuramente rammentare come esistano importanti differenze, e non solamente per quanto concerne il soggetto che rilascia il documento.

Calandoci ancora nel nostro esempio legato alla fideiussione per affitto, nel caso in cui si scelga di ricorrere alla fideiussione bancaria, il contratto garantirà l’adempimento del conduttore per l’intera durata del contratto di locazione, dietro versamento di somme, titoli o altro, che rimangono a tal fine vincolati fino alla scadenza della data concordata.

Di contro, con una delle fideiussioni assicurative che potreste acquistare rivolgendovi a un broker qualificato come http://www.elletibroker.com/, andrete incontro al pagamento di un premio annuale o di un premio unico da parte del conduttore (eventualmente rateizzato), in maniera tale che in caso di inadempimento all’obbligo di versare il premio, la compagnia assicurativa può ben recedere dal contratto, facendo venire meno la garanzia.

In linea di massima, ad essere maggiormente preferite sono tutte quelle fideiussioni assicurative che prevedono tra le loro clausole la liquidazione delle somme garantite, a semplice richiesta scritta del beneficiario, e anche in presenza di opposizioni o di eccezioni del conduttore. In questo caso, infatti, la controparte che potrà beneficiare dell’intervento della compagnia assicurativa potrà usufruire della copertura fideiussoria dietro una semplice richiesta all’operatore, accorciando i tempi di soddisfazione delle proprie pretese e limitando ogni dispendio di energia.

Proprio per le differenti caratteristiche sussistenti tra i vari contratti e le numerose opzioni che potrebbero arricchire i contratti di fideiussione assicurativa, il nostro suggerimento è quello di condividere il da farsi con un buon broker che possa individuare insieme a voi la soluzione ideale.