I codici sconto nei viaggi: cosa sono e come usarli

codici sconto nei viaggi

Chi è abituato a prenotare viaggi e vacanze online conoscerà benissimo i cosiddetti codici sconto, buoni, coupon o voucher. In pratica si tratta della stessa identica cosa ma ogni compagnia, sito o catena di alberghi li ha battezzati con un nome proprio.

In cosa consistono? Come un banalissimo buono, essi non obbligano il navigatore a prenotare subito una vacanza ma valgono per un determinato periodo e abbattono il costo finale.

Ipotizziamo per esempio di avere un codice sconto per Ryanair da 50 euro, se al momento della prenotazione il costo del volo sarà di 170 euro dovrà sborsare soltanto 120 euro.

Si tratta, naturalmente, solo di un banale esempio perché poi nella pratica questi buoni non sono validi per tutte le tratte e per tutti i giorni dell’anno. Un esempio emblematico è quello di groupon che vende buoni sconto per esempio per il sito volagratis che vanno ad abbattere il costo finale della prenotazione.

Certo si tratta sempre di un buon metodo per dimezzare le spese però bisogna stare sempre attentissimi alle clausole e alle restrizioni. Proprio come accade nei supermercati, chi è particolarmente bravo a far incastrare questi tasselli riesce ad ottenere vantaggi notevoli.

Esistono infatti degli appositi siti, come sulla pagina dedicata di Optatravel.com, in cui vengono raccolti tutti i principali coupon in circolazione. Applicando sconti sul noleggio delle auto, sui voli, sugli alberghi e sugli ingressi nei musei ecco che, alla fine del conteggio, il risparmio potrebbe essere davvero interessante.

L’aspetto positivo è che questi voucher sono meglio conciliabili con le esigenze di chi riesce a sapere il piano ferie soltanto all’ultimo minuto, quando per esempio ormai il costo dei voli è lievitato. Questo strumento è ideale per chi ama dedicare molto tempo alla fase organizzativa del proprio viaggio.

Chi, insomma, non si accontenta ma vuole gli alberghi migliori spendendo meno e i viaggi più confortevoli risparmiando. Dopo aver selezionato una serie di codici sconto per i principali servizi, aerei, biglietti di ingresso e catene alberghiere, non resta poi che incrociare i dati applicando i coupon alla fine del conteggio.

Spesso si tratta di un’operazione complessa per i principianti ma ormai tutti hanno dimestichezza con la rete e per ottenere buoni risultati basta un po’ di pazienza. Come detto, questi codici valgono per tutto, anche per le crociere. Spesso il risparmio non è legato tanto al costo complessivo quanto ai possibili servizi.

Per esempio iscrivendosi ad un sito entro un determinato giorno si può ricevere uno sconto di cento euro per una cabina interna, oppure si possono ricevere bonus per l’acquisto di bevande sulla nave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *