Perché è fondamentale avere un sito web per comunicare

sito web per comunicare

Chiedersi perché è fondamentale avere un sito web per comunicare nel 2018 è una domanda abbastanza ovvia e più che legittima da porre e ci aiuta a rispondere alla stessa la web agency a Milano WebLeverage.agency. Oggi ci sono molti strumenti più “leggeri” che hanno sostituito la concezione classica di sito internet.

Un esempio su tutti è Facebooksocial network su cui è possibile creare pagine, condividere foto e video, scrivere post o pubblicizzare prodotti commerciali. In realtà la funzione principale sarebbe quella di creare profili personali ma sempre più massicciamente si va in una direzione in cui partendo da facebook si può perfino gestire l’intero ramo multimediale di un’azienda o di un negozio online.

Altri social come Twitter, Instagram e Google mettono a disposizione funzioni analoghe, spesso comprendendo la casella di posta elettronica con un ampio spazio di archiviazione. Il sito internet ha perso definitivamente significato in nome dei più moderni social network? Assolutamente no. Entrambe le cose rappresentano un segmento importantissimo delle attività che si possono fare con internet.

Bisognerebbe provare a rovesciare la questione: può avere successo al giorno d’oggi un’azienda che non ha un sito internet? Ecco, messa in questo modo sarebbe una domanda retorica a cui la risposta non potrebbe altro che essere un no secco. Il sito internet rappresenta il segno distintivo da cui partire per comunicare un messaggio. Non a caso tutte le più grandi aziende hanno un sito internet molto curato nei dettagli all’interno del quale ci sono i collegamenti per i social network.

Il sito diventa la base di partenza, il centro intorno al quale si sviluppa la comunicazione. Anche i personaggi famosi, nonostante i numerosi followers sui social, tengono sempre molto ad avere una bella pagina web sulla quale condividere novità, interviste, link, foto, video e generalmente inserendo anche una sezione per il download di contenuti.

Ormai perfino i prodotti hanno una pagina internet dedicata, dove si parla di come sono fatti e di dove si possono acquistare Sul sito si approfondiscono le caratteristiche e frequentemente c’è una parte dedicata ai feedback, cioè i commenti e le opinioni degli utenti che hanno provato quell’oggetto o che hanno avuto un’esperienza con quel servizio.

I feedback sono utilissimi per farsi un’idea generale delle cose che si trovano sul web, confrontandosi con una fonte indipendente che può svelare pregi e difetti rendendo l’acquisto maggiormente consapevole e senza ritrovarsi sorprese sgradite dovute, magari proprio volutamente, alla poca chiarezza della descrizione.

Un sito web è fondamentale per comunicare

Per affrontare al meglio l’argomento della comunicazione che si può migliorare creando un sito web è importante suddividere l’argomento in due: la comunicazione in uscita e quella in entrata. Internet, infatti, permette di lanciare messaggi a masse numerosissime di persone ma anche di ricevere.

La comunicazione in uscita permette di costruire, seppur virtualmente, una vera e propria vetrina sopra il mondo. Il sito web è anche un ottimo sistema per minimizzare i costi pubblicitari poiché oltre agli slogan promozionali è possibile lanciare frasi ad effetto, campagne informative o di sensibilizzazione su un argomento o su un prodotto, concorsi interni per vincere premi e tutto ciò, insomma, che serve per fare pubblicità direttamente o indirettamente.

La comunicazione in uscita serve anche e soprattutto ad accaparrarsi nuovi clienti o a stimolare l’interesse attivo di persone che vedono su internet un oggetto per il quale non si sarebbero mai mossi da casa. La facilità di navigazione aiuta anche le persone più pigre ad interessarsi delle cose che circolano in rete, proprio perché occorre soltanto cliccare con il mouse o scorrere con il dito sullo smartphone.

La comunicazione in entrata per un sito web

Il sito web non è solo il posto dove si lanciano pubblicità e si condividono immagini o testi come se fosse un monologo. Anzi, per essere interessante una pagina internet deve permettere all’utente, oltre alla navigazione passiva, di interagire e di influire concretamente.

Per questo scopo, volendo creare un sito internet accattivante, bisogna pensare a come far partecipare i naviganti. Gli utenti sono una fonte preziosissima di informazioni. Basti pensare ad un’azienda che intende operare un’indagine di mercato. Il sistema migliore è proprio il sito internet, potendo intervistare le persone con sondaggi e chiedendo pareri.

Le critiche non vanno mai considerate come un fattore negativo ma come un’opportunità costruttiva per migliorarsi. Può succedere che un utente particolarmente deluso dal sito avanzi commenti non buoni. Tuttavia, lavorando bene, ci saranno tutta una serie di opinioni positive e l’obiettivo principale non sarà la censura di quell’idea bensì far prevalere la positività.

In questo modo la persona che visita il sito ha l’impressione di trovare un terreno di discussione sincera, ritenendo davvero utile continuare la navigazione per saperne di più. Mediante il sito internet è anche possibile selezionare il personale, potendo pubblicare annunci e valutando candidature.

Grazie alla rete la collaborazione può essere effettuata anche a distanza, magari andando a scegliere un collaboratore la cui figura professionale non è presente fisicamente nelle vicinanze. Internet, caratteristica che lo rende ormai indispensabile, riduce notevolmente le distanze.