Soluzioni smart e ristrutturazioni: risparmiare sfruttando la tecnologia

Soluzioni smart e ristrutturazioni

Sei in cerca di soluzioni smart per ristrutturare casa low cost? Sei approdato sull’articolo giusto: ecco una serie di consigli che potrebbero aiutarti a ridurre le spese per rimettere a nuovo la tua amata dimora senza spendere una fortuna.

Anche sul fronte dell’edilizia, del resto, la tecnologia ci viene incontro con preziosi aiuti su moltissimi fronti diversi.

Soluzioni smart: dai portali agli arredi hi-tech

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare tecnologia non vuol dire soltanto tapparelle automatiche o climatizzazione gestibile in remoto ma anche e soprattutto preziosi contatti e velocità nel reperire informazioni.

Grazie ai portali web di recente introduzione è infatti possibile confrontare gratuitamente preventivi online.

Siti come Ristrutturazioni.com, per esempio, offrono alle persone che hanno necessità di effettuare una ristrutturazione di farsi un’idea sui prezzi e di trovare l’impresa in grado di svolgere il miglior lavoro al minor prezzo.

Un gran bel vantaggio se si pensa che, fino a qualche anno fa, salvo la presenza di artigiani in famiglia, era necessario chiedere preventivi visitando fisicamente le aziende del territorio.

Oggi giorno, peraltro, le grandi imprese affrontano anche spostamenti importanti garantendo comunque prezzi vantaggiosi.

Ciò è dovuto soprattutto alla presenza nell’organico delle grandi aziende di tutti gli artigiani necessari a svolgere qualunque tipo di lavoro, dai piastrellisti ai muratori, dai cartongessisti ai pittori, architetti, geometri e interior designer compresi.

Recensioni e pareri online: tecnologia fa rima con informazione

Il secondo motivo per cui la tecnologia ci viene in aiuto è la possibilità di reperire sul web pareri, recensioni e informazioni circa le esperienze di altri utenti.

Un discorso che vale per l’affidabilità delle imprese ma anche e soprattutto per la scelta dei materiali. È meglio il laminato o il linoleum? È preferibile optare per un tipo di vernice lavabile oppure nulla ha la stessa resa delle piastrelle vere e proprio?

Ecco solo alcuni dei dubbi più ricorrenti da parte di persone, non esperte di ristrutturazioni, che si trovano, all’improvviso, a fare i conti con artigiani, bagni da rifare e cucine da rinnovare.

La tecnologia in senso stretto: domotica ed elettrodomestici hi-tech

Il terzo motivo per cui la tecnologia rappresenta un gran bel vantaggio, va da sé, è dettato dalla possibilità di ridurre i consumi con soluzioni innovative e intelligenti.

Da qui la recente attenzione per la cosiddetta casa domotica che, a fronte di un investimento iniziale maggiore, consente di risparmiare sul lungo termine.

Comfort come la possibilità di regolare la climatizzazione in remoto o la gestione temporizzata degli elettrodomestici può infatti produrre interessanti vantaggi economici.

Sono ancora in corso studi di settore ma è stato stimato che un corretto impiego delle tecnologie può portare un risparmio che si aggira tra il 10 e il 30 per cento.

Non bisogna pensare soltanto a grandi innovazioni in quanto anche elettrodomestici di uso comune possono far risparmiare mensilmente una considerevole somma.

Basti pensare alla lavastoviglie: pensi forse che sia comoda ma dispendiosa? Tutt’altro perché lavare a mano la stessa quantità di piatti con acqua calda richiede più gas (peggio per chi ha ancora lo scaldabagno) e naturalmente di acqua, risorsa assai più preziosa.

Lo stesso discorso vale per la lavatrice.

Sì dunque alla tecnologia ma con grande attenzione alla scelta della classe energetica e all’utilizzo della stessa in maniera intelligente e consapevole.

Tecnologia e detrazioni: un altro buon motivo per rendere la casa smart

Sapevi che rendendo la tua casa tecnologica potresti anche accedere a preziose detrazioni?

Per tutto il 2019 è infatti ancora attivo il bonus elettrodomestici.

Che vuole dire?

Che indipendentemente dall’importo delle spese sostenute, è possibile ottenere uno sconto del 50 per cento su un totale di 10 mila euro.

Spendendo, in sostanza, tale somma per l’acquisto di una lavatrice, un’asciugatrice o un climatizzatore di ultima generazione si può ottenere un rimborso, in fase di dichiarazione dei redditi di ben 5mila euro.

Uno dei vantaggi più interessanti su questo fronte è dovuto dal fatto che la detrazione è legata all’immobile ristrutturato.

Una persona che decidesse di rendere smart più di un’abitazione, supponiamo la propria e quella dei propri figli oppure una residenza estiva e una invernale, potrebbe sfruttare la detrazione più volte.

Per saperne di più ti consigliamo di dare un’occhiata al sito dell’Agenzia delle Entrate che spiega in maniera chiara e dettagliata tutte le detrazioni in vigore in materia di tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *