I giovani e il lavoro, quali le prospettive?

I giovani e il lavoro, quali le prospettive?

Il mondo del lavoro cambia velocemente, bisogna stare al passo con le nuove professioni, per farsi trovare preparati alle diverse opportunità che i diversi settori lavorativi propongono.

Le competenze sono diventate sempre più digitali; quasi tutto gira intorno al mondo dell’informatica, con professioni come il programmatore, o il social media manager. Inoltre c’è una grande richiesta di lavori manuali, come: panettiere, pasticcere, cuochi, e massaggiatori, che spesso molti giovani non sono più disposti a fare.

Per riuscire a contrastare il costante problema della disoccupazione, è importante avere una formazione professionale adeguata e aver acquisito le competenze necessarie per poter svolgere adeguatamente le mansioni richieste.

Il fenomeno dei neet

Il termine NEET (ovvero Not in Education, Employment or Training), indica la fascia di giovani compresa tra i 15 ai 35 anni, che non studia e non lavora.

Non essendo adeguatamente formati, la possibilità di trovare un impiego è davvero difficile. Questo fenomeno sociale è in aumento nel nostro Paese e fa capire quanto siano preoccupanti le prospettive lavorative per questo popolo di inattivi.

Molti giovani hanno seguito un percorso di studi, che però non è risultato idoneo a rispondere alle esigenze del moderno mondo del lavoro. Invece altri giovani sono in attesa dall’opportunità giusta, ma non avendo un’adeguata formazione professionale sarà difficile che vengano selezionati.

Il mercato del lavoro oggi

In seguito alla pandemia è diventata evidente la richiesta di tecnici e professionisti specializzati, dal settore medico a quello industriale, fino ad arrivare al settore alimentare.

C’è anche una grande carenza di artigiani, che svolgono mestieri antichi come: carpentieri, fabbri, saldatori, sarti e panettieri. inoltre sono sempre più ricercate le professioni legate al mondo dell’informatica e del digitale.

Per poter rispondere alle richieste del mercato del lavoro, oggi è indispensabile avere una formazione professionale specifica, che spesso va oltre il percorso di studi.

I corsi professionali: la possibile soluzione

Una soluzione per avere una formazione adeguata potrebbe essere quella di seguire un corso professionale. Questi percorsi formativi seguono gli studenti passo passo grazie al servizio di tutoraggio e sono fruibili in modalità e-learning, ovvero a distanza tramite il proprio device.

Inoltre prevedono un periodo di stage, all’interno di una valida realtà lavorativa, che consente agli studenti di fare esperienza. Infine è solitamente prevista una fase di accompagnamento sul lavoro che permette ai giovani di inserirsi facilmente all’ambiente desiderato. Puoi conoscere ad esempio i percorsi formativi proposti dalla scuola professionale Miacademy.it, è scegliere fra i diversi corsi fruibili on-line.

L’inserimento nell’attuale mondo del lavoro è sicuramente molto complicato, perché necessita di un’adeguata formazione specifica, che non tutti i percorsi di studio sono in grado di offrire. Gran parte dei giovani d’oggi fa parte della categoria NEET e risultano essere inattivi.

La soluzione per garantirsi un posto nel mercato del lavoro è quella di formarsi, seguendo uno dei tantissimi corsi professionali disponibili online. Questi percorsi moderni e digitali, sono in grado di trasmettere tutte le competenze necessarie per preparare i giovani all’inserimento nel mondo lavorativo.

Carol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *